FASCICOLO 3 | 2006

19 SETTEMBRE 2006

Principio di legalità tra Stato di diritto e Stato costituzionale(*)

di Gaetano Azzariti

21635 battutePDF

Vorrei limitarmi a porre una sola domanda, per poi svolgere alcune considerazioni a riguardo. Esporrò il quesito in termini netti e radicali, forse estremi, senza dunque le dovute sfumature che pure sarebbero necessarie, scontando così una dose di unilateralismo, ma spero in tal modo di riuscire ad evidenziare la gravità di una crisi della legalità che dovrebbe oltremodo preoccuparci, anche se solo una parte delle considerazioni che andrò svolgendo dovessero rispondere al vero.

Mi chiedo se la crisi della legalità abbia investito il piano più alto, quello costituzionale. Una risposta anche parzialmente positiva alla domanda dovrebbe indurci a considerare la possibilità che le diverse riflessioni sulla legalità risultino tutte e necessariamente “un passo indietro” rispetto alla reale dimensione della crisi, poiché questa investe ormai “ciò che viene prima”, ossia i presupposti legittimanti l’azione dei pubblici poteri in quanto tali e le regole dell’agire dei soggetti pubblici, ma anche di quelli privati. Se la crisi della legalità riguarda la costituzione, la riflessione sul principio di legalità non dovrebbe riguardare tanto o solo la legalità dell’amministrazione, il rapporto tra fonti primarie e secondarie, le riserve di legge e (se ritenuta esistente) di amministrazione, ovvero più in generale tutti quei fatti o comportamenti posti in essere dai soggetti dell’ordinamento in assenza di una previa copertura di legge. Tutte queste classiche discussioni sul principio di legalità, appaiono non sufficientemente consapevoli che la legalità è oggi in crisi anche e soprattutto perché si è tradotta in una crisi della superiore legalità costituzionale.

Continua su PDF

Fascicolo 3|2006

Legalità/Immigrazione

 


Leggi la procedura di valutazione.

Il gruppo di persone che ha promosso questo sito si propone di sollecitare il dibattito tra gli studiosi delle diverse discipline interessate alle ragioni del costituzionalismo, operando entro una prospettiva dichiarata. Il nostro 'punto di vista', le specifiche ragioni di politica culturale e la professione di metodo alla base di quest'iniziativa sono rese esplicite in due editoriali Le ragioni di una rivista nuova, di Gianni Ferrara e Le ragioni di un impegno nuovo, di Gaetano Azzariti... (continua)

 
ISSN: 2036-6744 | Costituzionalismo.it (Roma)