FASCICOLO 3 | 2006

13 NOVEMBRE 2006

Può la rieducazione assumere connotati “nazionalistici”? Appunti sulla condizione giuridica del detenuto privo di permesso di soggiorno.

di Marco Ruotolo

39849 battutePDF

1. La condizione dello straniero detenuto nelle carceri italiane: il dato quantitativo e i suoi riflessi sul piano del trattamento penitenziario.

Per anni si è discusso del problema del sovraffollamento delle carceri, sottolineando la notevole incidenza della presenza degli stranieri sul dato complessivo della popolazione detenuta.

In effetti, al 30 giugno 2006, su 61264 detenuti, ben 20221 erano stranieri, di cui 8066 europei (con una netta prevalenza di albanesi e rumeni, per un numero complessivo di 4969), 9748 africani (con una prevalenza di marocchini: 4311), 962 asiatici e 1410 americani (con una prevalenza di sudamericani: 1092). Dai dati messi a disposizione dal DAP (Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria), aggiornati al 30 giugno 2006, emergeva, dunque, un quadro preoccupante, con una popolazione carceraria eccedente la capienza degli istituti (61264 detenuti a fronte di una capienza “regolamentare” di 43219) e formata per circa 1/3 da stranieri.

Continua su PDF

Fascicolo 3|2006

Legalità/Immigrazione

 


Leggi la procedura di valutazione.

Il gruppo di persone che ha promosso questo sito si propone di sollecitare il dibattito tra gli studiosi delle diverse discipline interessate alle ragioni del costituzionalismo, operando entro una prospettiva dichiarata. Il nostro 'punto di vista', le specifiche ragioni di politica culturale e la professione di metodo alla base di quest'iniziativa sono rese esplicite in due editoriali Le ragioni di una rivista nuova, di Gianni Ferrara e Le ragioni di un impegno nuovo, di Gaetano Azzariti... (continua)

 
ISSN: 2036-6744 | Costituzionalismo.it (Roma)