FASCICOLO 3 | 2007

7 GENNAIO 2008

La vicenda Storace-Montalcini-Napolitano: una cronaca.

di Andrea Filippini

31857 battutePDF

L’INIZIO:

La vicenda, la cui cronaca si intende qui riferire, ha avvio nel pomeriggio dell’8 ottobre 2007, quando il segretario della neonata formazione politica denominata “La Destra”, Francesco Storace, convoca una conferenza stampa per comunicare di aver presentato, il giorno prima, un disegno di legge volto ad «abolire i senatori a vita» per «eliminare un’anomalia tutta italiana presente nella struttura del nostro ordinamento costituzionale»[1]. Il ddl – ha cura di precisare il senatore – si compone di due articoli: il primo stabilisce l’abrogazione dell’articolo 59 della Costituzione. Il secondo, che i senatori a vita in carica alla data di entrata in vigore della legge mantengano, salva espressa rinuncia, le prerogative della carica ed i diritti inerenti alle loro funzioni. «L’ambiguità dell’istituto dei senatori a vita» spiega Storace «sta emergendo a causa della loro eccessiva responsabilizzazione politica. Il continuo soccorso al governo, “la stampella”, li degrada a parlamentari organici alla maggioranza. Mentre il senatore a vita, proprio in quanto di nomina presidenziale, dovrebbe essere super partes». Traendo spunto da questa accurata analisi, lo stesso Storace informa che «intanto, i giovani della Destra» stanno recapitando a casa dei senatori a vita delle stampelle.

Continua su PDF

Fascicolo 3|2007

Questioni di metodo/ verso il referendum elettorale?

 


Leggi la procedura di valutazione.

Il gruppo di persone che ha promosso questo sito si propone di sollecitare il dibattito tra gli studiosi delle diverse discipline interessate alle ragioni del costituzionalismo, operando entro una prospettiva dichiarata. Il nostro 'punto di vista', le specifiche ragioni di politica culturale e la professione di metodo alla base di quest'iniziativa sono rese esplicite in due editoriali Le ragioni di una rivista nuova, di Gianni Ferrara e Le ragioni di un impegno nuovo, di Gaetano Azzariti... (continua)

 
ISSN: 2036-6744 | Costituzionalismo.it (Roma)