FASCICOLO 1 | 2008

10 APRILE 2008

Il fallimento della Costituzione europea. Note a margine del Trattato di Lisbona.

di Claudio De Fiores

261216 battutePDF

SOMMARIO: 1. La rinuncia di Lisbona. Breve cronaca di un fallimento annunciato. - 2. Da Maastricht a Lisbona. Ovvero: dai Trattati alla Costituzione e dalla Costituzione ai Trattati. - 3. Le tesi habermasiane e la retorica “intellettuale” sull’Europa. - 4. L’art. 16 della Déclaration des droits quale matrice esclusiva del concetto di costituzione - 5. Le ambiguità di un progetto costituzionale senza pathos. - 6. I luoghi comuni dell’habermasismo all’italiana. - 7. L’evanescente identità dell’Unione europea. - 8. I rischi di una Europa “antisovrana”. - 9. Diritti versus democrazia? - 10. Il mito delle “costituzioni senza Stato” come reazione alle degenerazioni delle costituzioni statali. Un falso problema. - 11. Il mito delle “costituzioni senza Stato” come reazione alla “morte dello Stato”. Un problema falso. - 12. Per una fondazione democratica dell’Europa. - 13. L’Unione europea contro l’identità europea? - 14. Quale prospettiva costituzionale per l’Europa - 15. Una breve postilla

1. La rinuncia di Lisbona. Breve cronaca di un fallimento annunciato

Il 23 giugno 2007, un documento allegato alle Conclusioni della Presidenza del Consiglio europeo (21-22 giugno), annuncia: “The constitutional concept, which consisted in repealing all existing Treaties ad replacing them by a single text called “Constitution”, is abandoned[1]. Una presa di posizione netta e destinata a suscitare non poche riserve fra i più tenaci assertori del processo costituzionale europeo[2], molti dei quali colti di sorpresa nell’apprendere altresì gli inconsueti contenuti del nuovo mandato che il Consiglio, in quella stessa occasione, si apprestava ad affidare alla Conferenza intergovernativa: la predisposizione di un nuovo trattato “riformato” la cui “terminologia avrebbe dovuto riflettere questo cambiamento: il termine ‘Costituzione’ non sarà più usato”.

Continua su PDF

Fascicolo 1|2008

Maggioritario/Trattato di Lisbona

 


Leggi la procedura di valutazione.

Il gruppo di persone che ha promosso questo sito si propone di sollecitare il dibattito tra gli studiosi delle diverse discipline interessate alle ragioni del costituzionalismo, operando entro una prospettiva dichiarata. Il nostro 'punto di vista', le specifiche ragioni di politica culturale e la professione di metodo alla base di quest'iniziativa sono rese esplicite in due editoriali Le ragioni di una rivista nuova, di Gianni Ferrara e Le ragioni di un impegno nuovo, di Gaetano Azzariti... (continua)

 
ISSN: 2036-6744 | Costituzionalismo.it (Roma)