FASCICOLO 3 | 2008

15 OTTOBRE 2008

La mutazione del regime politico italiano*

di Gianni Ferrara

53958 battutePDF

1. Il regime politico del nostro Paese è mutato. Lo si può affermare senza téma di smentita. Com’è noto, per regime politico s’intende “l’insieme delle istituzioni che regolano la lotta per il potere e l’esercizio del potere e dei valori che animano la vita di tali istituzioni”[1]. Più direttamente e (spero) compiutamente ho provato a definirlo come “il modo di essere di uno stato rispetto ad un fondamento tradotto in principio politico”[2]. Se l’insieme delle istituzioni che secondo la Costituzione regola la lotta per il potere è rimasto integro, sono mutate le regole per e sull’esercizio del potere, i modi e i fini concreti di usarlo, sono mutati soprattutto i valori che animano la vita di tali istituzioni. È quindi cambiato il modo di essere della Repubblica.

Continua su PDF

Fascicolo 3|2008

diritti e regime

 


Leggi la procedura di valutazione.

Il gruppo di persone che ha promosso questo sito si propone di sollecitare il dibattito tra gli studiosi delle diverse discipline interessate alle ragioni del costituzionalismo, operando entro una prospettiva dichiarata. Il nostro 'punto di vista', le specifiche ragioni di politica culturale e la professione di metodo alla base di quest'iniziativa sono rese esplicite in due editoriali Le ragioni di una rivista nuova, di Gianni Ferrara e Le ragioni di un impegno nuovo, di Gaetano Azzariti... (continua)

 
ISSN: 2036-6744 | Costituzionalismo.it (Roma)