FASCICOLO 2 | 2009

18 MAGGIO 2010

Il c.d. federalismo fiscale nell’ottica del tributarista: nihil sub sole novi

di Eugenio Della Valle

46406 battutePDF

Sommario: 1. Premessa. 2. La natura “programmatica” del nuovo assetto costituzionale della finanza pubblica. 3. I c.d. tributi “propri” degli Enti locali come tributi derivati. 4. L’effettiva estensione dell’autonomia tributaria degli Enti locali. 5. La legge “Calderoli”: considerazioni introduttive. 5.1. Segue: la fiscalità locale. 6. Conclusioni.

1. Premessa.

E’ opinione diffusa che il sistema dei rapporti tra le diverse autonomie tributarie di Stato e minori enti territoriali quale risulterà dai decreti delegati attuativi della legge delega “Calderoli” (la n. 42 del 2009) non dovrebbe essere molto distante dalla configurazione attuale e ciò pur considerata la genericità dei principi e criteri direttivi di cui alla predetta legge delega.

Continua su PDF

Fascicolo 2|2009

Fisco e Costituzione

 


Leggi la procedura di valutazione.

Il gruppo di persone che ha promosso questo sito si propone di sollecitare il dibattito tra gli studiosi delle diverse discipline interessate alle ragioni del costituzionalismo, operando entro una prospettiva dichiarata. Il nostro 'punto di vista', le specifiche ragioni di politica culturale e la professione di metodo alla base di quest'iniziativa sono rese esplicite in due editoriali Le ragioni di una rivista nuova, di Gianni Ferrara e Le ragioni di un impegno nuovo, di Gaetano Azzariti... (continua)

 
ISSN: 2036-6744 | Costituzionalismo.it (Roma)