FASCICOLO 1 | 2011

5 APRILE 2011Guerra e Costituzione

Attuare lo Statuto delle Nazioni Unite

di Gianni Ferrara

7754 battutePDF

Non ci basta protestare. Non basta dir no alla guerra anche “umanitaria”. Dobbiamo andare più a fondo alle tragedie del mondo. O almeno provarci. Direttamente traducibili in due politiche, il dilemma che dilania noi militanti della pace è tra due principi. Nacquero con la modernità, incombono e tormentano stati e popoli. Implicano confini, e, coi confini, le armi, la guerra, gli stati, la pace. Hanno lo stesso nome, “intervento”. Ma uno dei due si oppone all’altro premettendogli un “non”. Con la formula cuius regio eius religio lo si scelse per porre fine alle stragi della guerre di religione e, sostanzialmente, ci si riuscì. Fu mantenuto e fu rispettato anche se a fasi alterne. È arcinoto però che non precluse, e non poteva precludere le guerre provocate per altri, dichiarati od occulti, motivi. Lo si usò, e lo si usa, a difesa del regime vigente negli stati, qualunque esso sia.

Continua su PDF

Fascicolo 1|2011

Presidente della Repubblica/Guerra in Libia

 


Leggi la procedura di valutazione.

Il gruppo di persone che ha promosso questo sito si propone di sollecitare il dibattito tra gli studiosi delle diverse discipline interessate alle ragioni del costituzionalismo, operando entro una prospettiva dichiarata. Il nostro 'punto di vista', le specifiche ragioni di politica culturale e la professione di metodo alla base di quest'iniziativa sono rese esplicite in due editoriali Le ragioni di una rivista nuova, di Gianni Ferrara e Le ragioni di un impegno nuovo, di Gaetano Azzariti... (continua)

 
ISSN: 2036-6744 | Costituzionalismo.it (Roma)