FASCICOLO 2 | 2011

17 LUGLIO 2011Sull'art. 41 della Costituzione

Norma generale esclusiva e antropologia positiva (o perversa?): le implicazioni giuridico-costituzionali del ddl di revisione dell'art. 41 della Costituzione

di Ilenia Massa Pinto

62136 battutePDF

Sommario: 1. Premesse: la costituzionalizzazione della norma generale esclusiva 2. La norma generale esclusiva e l’opzione politica per un’antropologia positiva (o perversa?) 3. Le implicazioni che deriverebbero dalla costituzionalizzazione della norma generale esclusiva 4. Conclusioni: l’attualità della costituzione attraverso la sedimentazione dei suoi significati

  1. Premesse: la costituzionalizzazione della norma generale esclusiva

Come si legge nella «Relazione Illustrativa» che accompagna la presentazione del «Disegno di legge costituzionale recante: “Modifica degli articoli 41, 97 e 118 della Costituzione”», approvato dal Consiglio dei Ministri il 9 febbraio 2011, l’obiettivo del Governo proponente è quello di rimuovere un vizio che sarebbe connaturato alle disposizioni costituzionali coinvolte nella proposta di modifica, e, in particolare, all’art. 41 della Costituzione: «L’intervento di revisione costituzionale intende, in primo luogo, eliminare le incertezze e le contraddizioni presenti nell’attuale formulazione dell’articolo 41: il primo comma sembra prospettare una garanzia piena ed assoluta della libertà dell’iniziativa economica privata (“l’iniziativa economica privata è libera”); il terzo comma, al contrario, delinea un modello di economia dirigista, nel quale sono poste su uno stesso piano l’attività economica pubblica e quella privata ed indica lo scopo che l’azione dei pubblici poteri deve perseguire: indirizzare e coordinare a fini sociali queste attività». L’obiettivo è dunque quello di eliminare «le intrinseche contraddizioni», «i dubbi interpretativi», «le ambiguità di fondo», presenti nella disposizione costituzionale.

Continua su PDF

Fascicolo 2|2011

Diritto e Internet

 


Leggi la procedura di valutazione.

Il gruppo di persone che ha promosso questo sito si propone di sollecitare il dibattito tra gli studiosi delle diverse discipline interessate alle ragioni del costituzionalismo, operando entro una prospettiva dichiarata. Il nostro 'punto di vista', le specifiche ragioni di politica culturale e la professione di metodo alla base di quest'iniziativa sono rese esplicite in due editoriali Le ragioni di una rivista nuova, di Gianni Ferrara e Le ragioni di un impegno nuovo, di Gaetano Azzariti... (continua)

 
ISSN: 2036-6744 | Costituzionalismo.it (Roma)