FASCICOLO 1 | 2014

25 MARZO 2014

La giurisprudenza costituzionale tedesca e le nuove asimmetrie fra i poteri dei parlamenti nazionali dell’eurozona

di Cesare Pinelli

Professore ordinario di Istituzioni di Diritto pubblico - Università "La Sapienza" di Roma

44654 battutePDF

ABSTRACT


Dopo aver fornito un quadro delle nuove asimmetrie fra i parlamenti nazionali della UEM scaturite dalle recenti riforme della governance economica dell’eurozona, compreso il Fiscal Compact e il Trattato istitutivo del MES, l’Autore mette in luce l’ulteriore e più profonda asimmetria determinata dalla giurisprudenza del Tribunale Costituzionale tedesco che ha attribuito al Bundestag il potere di approvare preventivamente qualunque misura concernente il funzionamento del MES. Infine l’Autore esamina le conseguenze di questi processi di differenziazione sul deficit democratico europeo.


After having afforded a picture of the new asymmetries among the EMU’s national parliaments emerging from the recent reforms of the economic governance of the eurozone, including the Fiscal Compact and the ESM treaty, the Author points out that a further and deeper asymmetry has been created from the German Constitutional Court’s case-law giving the Bundestag the power of previous approval of all the measures concerning the ESM’s functioning. Finally, the Author examines the consequences of such processes of differentiation on the European democratic deficit.



1. La questione. 2. L’impatto della crisi dell’eurozona sul deficit democratico. 2.1. Funzioni e ruolo del Parlamento europeo. 2.2. Funzioni e ruoli dei parlamenti nazionali. 2.3. La funzione di revisione costituzionale (cenni). 2.4. Uno sguardo d’insieme sulle nuove asimmetrie. 3. I rimedi previsti o suggeriti sul piano della cooperazione interparlamentare. 4. Le conseguenze delle decisioni del Bundesverfassungsgericht. 5. Asimmetria fra parlamenti nazionali e principio di eguaglianza fra Stati contraenti.  6. La strada maestra.   

Continua su PDF

Fascicolo 1|2014

Stato, cittadinanza e integrazione tra ordinamenti in transizione

 


Leggi la procedura di valutazione.

Il gruppo di persone che ha promosso questo sito si propone di sollecitare il dibattito tra gli studiosi delle diverse discipline interessate alle ragioni del costituzionalismo, operando entro una prospettiva dichiarata. Il nostro 'punto di vista', le specifiche ragioni di politica culturale e la professione di metodo alla base di quest'iniziativa sono rese esplicite in due editoriali Le ragioni di una rivista nuova, di Gianni Ferrara e Le ragioni di un impegno nuovo, di Gaetano Azzariti... (continua)

 
ISSN: 2036-6744 | Costituzionalismo.it (Roma)