FASCICOLO 1 | 2014

7 MAGGIO 2014

O direito à saúde como “ponte” de aproximação jurídico-social na agenda de cooperação do BRICS - The Right to Health as a “Bridge” approaching social-legal Agenda of Cooperation within BRICS’ System

di Sandra Regina Martini Vial[1], Marina Sanches Wünsch[2]

Universidade do Vale do Rio dos Sinos (RS) Brasile

83327 battutePDF

Abstract

L’articolo analizza la questione del diritto alla salute nel contesto dei lavori di cooperazione tra i Paesi c.d. BRICS, seguendo l’ipotesi di utilizzare questo diritto quale “ponte” negoziale al fine di dare effettività anche ad altri diritti sociali. Il sistema BRICS è rivelatore di nuove forme di convivenza nella società cosmopolita contemporanea, in via di formazione a partire dalla fine del secondo conflitto mondiale. In effetti i sistemi di integrazione economica regionale, di norma, non assumono tra i propri obiettivi la riduzione delle contraddizioni, delle diseguaglianze sociali ed economiche e di asimmetria nello sviluppo economico tra le diverse nazioni Ma Paesi che ora fanno parte di un importante sistema negoziale internazionale, pur trovandosi a grande distanza geografica l’uno dall’altro, hanno oggi l’occasione di contribuire alla realizzazione di importanti processi di trasformazione sociale attraverso nuove forme di cooperazione, tanto più ove riuscissero ad assumere il tema dei diritti umani come questione importante, oltre alle questioni connesse allo sviluppo economico.Il diritto alla salute potrebbe, allora, trovare spazio nell’agenda dei negoziati BRICS, quale diritto sociale elementare per lo sviluppo umano, idoneo a travalicare le frontiere ed a creare sufficiente consenso per la definizione di accordi anche oltre i vincoli politici rappresentati dalla strenua difesa della sovranità dei singoli Stati.


This article will deal-the theme of the right to health in the context of the cooperation of the BRICS schedule, understanding that the realization of this right can be a "bridge" to the execution of other social rights. The BRICS reveals new ways of living in cosmopolitan society, a process that starts, especially, in the post-World War II. The economic blocks of regional integration can no longer cope responding to the complexity of society, in particular, regarding to the elimination of contradictions, social and economic inequalities and uneven development between nations. Thereby, just by being part of this group geographically distant countries and very different, but at the same time, from a fraternal look can see the other as a another self, is the place that visualizes concrete possibilities of social transformation through a new form of international cooperation between these countries, in addition to economic development, aims implement human rights. The right to health - as a "bridge" for the realization of other human rights - appears in this new agenda of cooperation within BRICS, representing a basic social right to human development, which breaks boundaries, thus enabling the creation consensus and agreements and running for overcome the barrier of a sovereign state.



Continua su PDF

Fascicolo 1|2014

Stato, cittadinanza e integrazione tra ordinamenti in transizione

 


Leggi la procedura di valutazione.

Il gruppo di persone che ha promosso questo sito si propone di sollecitare il dibattito tra gli studiosi delle diverse discipline interessate alle ragioni del costituzionalismo, operando entro una prospettiva dichiarata. Il nostro 'punto di vista', le specifiche ragioni di politica culturale e la professione di metodo alla base di quest'iniziativa sono rese esplicite in due editoriali Le ragioni di una rivista nuova, di Gianni Ferrara e Le ragioni di un impegno nuovo, di Gaetano Azzariti... (continua)

 
ISSN: 2036-6744 | Costituzionalismo.it (Roma)