FASCICOLO 1 | 2015

28 MARZO 2015

Democrazia come autogoverno: la questione dell'autonomia locale

di Filippo Pizzolato

Professore associato di Istituzioni di diritto pubblico - Università di Milano-Bicocca.

201825 battutePDF

Abstract


La democratizzazione, nell'età moderna, si è svolta nella linea della costruzione di un'autonomia politica collettiva che scaturisce, mediante la rappresentanza, dall'autonomia originaria di individui supposti egualmente liberi. Si parte dai concetti fondativi di libertà e di eguaglianza individuali e si perviene a fondare un'idea di potere legittimo (sovrano) che neutralizza programmaticamente ogni pretesa di rilievo politico da parte dei corpi intermedi e delle articolazioni sociali. In questo modo si genera, nello spazio posto tra gli individui e l'organizzazione politica, un vuoto in cui, al di sotto della sfera della sovranità, l'autonomia politica non trova terreno fertile in cui radicarsi. Rispetto a questo quadro, la Costituzione italiana si pone criticamente, a partire dalla base antropologica diversa (il personalismo), che rende pensabile una dimensione "comunitaria" dell'autonomia politica. L'attuazione della Costituzione sembra però incontrare resistenze, causate anche dalla persistenza vischiosa di categorie e concetti, coerenti con la tradizione costruzione dell'unità politica moderna.


Democratization, in the modern age, has proceeded in the path of the construction of a collective political autonomy that derives, through political representation, from the autonomy of individuals, originally supposed to be equally free. This concept stems from the essential ideas of individual freedom and equality and found an idea of legitimate power (sovereignty) that programmatically neutralizes any claim about political relevance by the intermediate bodies and social organisations. This will generate, in the space left between individuals and public sphere, a vacuum in which, under the sovereignty, political autonomy does not find fertile ground to take roots. Compared to this framework, the Italian Constitution arises critically, starting from the different anthropological basis (personalism), and makes conceivable a community dimension for political autonomy. Nevertheless, the implementation of the Constitution seems to encounter resistance, also caused by the persistence of viscous categories and concepts, consistent with the idea of modern political unity.

Continua su PDF

Fascicolo 1|2015

Torniamo ai fondamenti

 


Leggi la procedura di valutazione.

Il gruppo di persone che ha promosso questo sito si propone di sollecitare il dibattito tra gli studiosi delle diverse discipline interessate alle ragioni del costituzionalismo, operando entro una prospettiva dichiarata. Il nostro 'punto di vista', le specifiche ragioni di politica culturale e la professione di metodo alla base di quest'iniziativa sono rese esplicite in due editoriali Le ragioni di una rivista nuova, di Gianni Ferrara e Le ragioni di un impegno nuovo, di Gaetano Azzariti... (continua)

 
ISSN: 2036-6744 | Costituzionalismo.it (Roma)