FASCICOLO 2 | 2015

20 LUGLIO 2015

ACLU v. Clapper: una nuova stagione per il right to privacy?

di Mariavittoria Catanzariti

Dottore di ricerca in Filosofia del diritto - Università degli Studi “Roma Tre”

61359 battutePDF

Il presente scritto esamina la pronuncia ACLU v. Clapper del Second Circuit dello scorso 7 maggio 2015, la quale ha dichiarato l’illegittimità del “Bulk Telephony Collection Program” per eccesso di limiti previsti dal § 215 FISA. Sebbene la pronuncia accolga le sole censure fondate sulla contrarietà alle norme di legge, essa percorre alcuni passaggi fondamentali dell’evoluzione del concetto di privacy nell’era della sorveglianza elettronica.

This paper examines the recent case ACLU v. Clapper, decided by the Second Circuit on the 7th May 2015, which held that the “Bulk Telephony Collection Program” was illegitimate under § 215 FISA. The judgment mostly focused on statutory claims.
However, the decision seems to be even more important since the arguments adopted highlight a changing appreciation of the importance of the right to privacy in the surveillance society.

 


Il contesto di riferimento

 

Una recente pronuncia dello scorso 7 maggio della US Court of Appeals, Second Circuit[1], potrebbe mutare sensibilmente gli orizzonti dell’attuale dibattito sulla sorveglianza elettronica negli Stati Uniti[2].

Continua su PDF

Fascicolo 2|2015

I diritti dei detenuti

 


Leggi la procedura di valutazione.

Il gruppo di persone che ha promosso questo sito si propone di sollecitare il dibattito tra gli studiosi delle diverse discipline interessate alle ragioni del costituzionalismo, operando entro una prospettiva dichiarata. Il nostro 'punto di vista', le specifiche ragioni di politica culturale e la professione di metodo alla base di quest'iniziativa sono rese esplicite in due editoriali Le ragioni di una rivista nuova, di Gianni Ferrara e Le ragioni di un impegno nuovo, di Gaetano Azzariti... (continua)

 
ISSN: 2036-6744 | Costituzionalismo.it (Roma)