FASCICOLO 2 | 2017

29 SETTEMBRE 2017

Data retention e diritti della persona

di Lucia Scaffardi

Professore associato di Diritto Pubblico Comparato - Università degli Studi di Parma

137767 battutePDF

Abstract

ITA

Come è possibile tenere in equilibrio esigenze securitarie collettive e privacy individuale in materia di mantenimento dei dati relativi alle comunicazioni elettroniche? Partendo dal quadro normativo europeo e con la successiva analisi dei leading cases Digital Rights Ireland e Tele2 Sverige/Watson, che hanno segnato una svolta sul fronte della Data retention, il contributo affronta l’analisi delle legislazioni di Regno Unito, Svizzera e Italia, alla ricerca di una soluzione a questo non semplice e delicato interrogativo.

EN

How can we balance collective security issues and privacy in the realm of electronic communication data retention? Starting from the European normative framework and with the subsequent analysis of the leading cases Digital Rights Ireland e Tele2 Sverige/Watson, which marked a turning point on the matter of data retention, this paper analyses the legislations of the United Kingdom, Switzerland and Italy, searching for an answer to this delicate and intricate question.

 

Sommario: 1. Introduzione; 2. Il diritto alla protezione dei dati personali e la riservatezza in Europa: cenni; 3. Il caso Digital Rights Ireland: la svolta sulla Data retention; 4. LʼInvestigatory Powers Act 2016 e la sentenza Tele2 Sverige/Watson; 5. E gli altri Paesi stanno a guardare? I casi della Svizzera e dellʼItalia; 6. Il precario equilibrio tra prevalenti ragioni securitarie e difficili scelte legislative.

 

Continua su PDF

Fascicolo 2|2017

Mediazione politica e compromesso parlamentare

 


Leggi la procedura di valutazione.

Il gruppo di persone che ha promosso questo sito si propone di sollecitare il dibattito tra gli studiosi delle diverse discipline interessate alle ragioni del costituzionalismo, operando entro una prospettiva dichiarata. Il nostro 'punto di vista', le specifiche ragioni di politica culturale e la professione di metodo alla base di quest'iniziativa sono rese esplicite in due editoriali Le ragioni di una rivista nuova, di Gianni Ferrara e Le ragioni di un impegno nuovo, di Gaetano Azzariti... (continua)

 
ISSN: 2036-6744 | Costituzionalismo.it (Roma)