FASCICOLO 2 | 2017

15 OTTOBRE 2017Mediazione politica - Dibattito

Intergruppi parlamentari, rappresentanza fluida e recenti evoluzioni del parlamentarismo*

di Eugenio Levi, Rama Dasi Mariani, Elena Paparella

Risp: Dottore di ricerca in Economia politica, Dottoranda di ricerca in Economia politica e Ricercatrice in Istituzioni di Diritto pubblico - Università degli Studi di Roma “La Sapienza”

133734 battutePDF

ABSTRACT

ITA

L’attuale proliferare dei c.d intergruppi parlamentari nel Parlamento italiano può essere considerato un fenomeno strettamente correlato alle evoluzioni delle modalità della mediazione politica e del compromesso parlamentare. Nell’analisi che segue è descritto come la più recente dimostrazione della tradizionale dinamicità interna all’organo assembleare ed è interpretato come un ulteriore e significativo passaggio del parlamentarismo, anche nella prospettiva della crescente fluidificazione delle forme della rappresentanza politica, oltre che della volatilità delle istanze sociali che dovrebbero essere rappresentate in Parlamento. L’approccio adottato è multidisciplinare, infatti il tema è analizzato, oltre che in prospettiva giuspubblicistica, anche in un’ottica quantitativa, utilizzando dati rilevati di recente come base dell’interpretazione delle dinamiche relative agli intergruppi. Tale metodologia è estesa anche al raffronto con altri parlamenti.

EN

The current proliferation of intergroups in the Italian Parliament can be considered a phenomenon strictly related to the ongoing transformations of political mediation and of parliamentary compromise. In the analysis that follows, it is described as the most recent demonstration of the traditional internal dynamism of parliamentary assemblies and interpreted as a further and most meaningful shifting of the parliamentary system, also in the perspective of the increasing fluidity of political representation as well as of the poor consistency of the social issues that should be represented in the parliament. The approach we adopt is multidisciplinary, in fact the topic is analyzed both from a public law and a quantitative perspective, using newly collected data on the dynamics of intergroups. This methodology is also applied to other parliaments.

Continua su PDF

Fascicolo 2|2017

Mediazione politica e compromesso parlamentare

 


Leggi la procedura di valutazione.

Il gruppo di persone che ha promosso questo sito si propone di sollecitare il dibattito tra gli studiosi delle diverse discipline interessate alle ragioni del costituzionalismo, operando entro una prospettiva dichiarata. Il nostro 'punto di vista', le specifiche ragioni di politica culturale e la professione di metodo alla base di quest'iniziativa sono rese esplicite in due editoriali Le ragioni di una rivista nuova, di Gianni Ferrara e Le ragioni di un impegno nuovo, di Gaetano Azzariti... (continua)

 
ISSN: 2036-6744 | Costituzionalismo.it (Roma)