FASCICOLO 3 | 2018

4 APRILE 2019

Libertà di espressione e fake news, il difficile rapporto tra verità e diritto. Una prospettiva teorica

di Carlo Magnani

Ricercatore di Istituzioni di diritto pubblico presso DiSCUI - Università di Urbino “Carlo Bo”

191696 battutePDF

ABSTRACT

ITA

Il contributo muove dal concetto di postverità, come atteggiamento culturale tipico del postmoderno, che ha segnato l’unione tra la svalutazione della verità e le nuove forme di comunicazione tramite Internet. Le fake news sono l’esempio di una questione attuale e antica: cioè l’impiego di argomenti retorici non aderenti alla verità per varie finalità. Il diritto moderno, quello che nasce dalla secolarizzazione, rompe il legame stretto con la verità e accoglie una dimensione scettica e relativista. Anche la libertà di espressione si afferma con questa radice oppositiva al potere costituito e critica verso ogni verità che venga imposta direttamente dall’autorità. Il mondo di Internet amplifica le distorsioni della informazione e della comunicazione ma non è necessario adottare regole speciali: né affidando il compito di controllo agli operatori della Rete, né mediante autorità indipendenti o magistrature speciali. L’ordinamento giuridico già protegge la verità, ad esempio nelle regole per i giornalisti, e l’art. 21 Cost. non pare fondare un generale dovere di verità. Si discute infine la proposta di istituire diritti aletici.

EN

This essay stems from the concept of post-truth as a cultural attitude typical of post-modernism. It marked the union between the devaluation of truth and new forms of communication via the Internet. Fake news is an example of a current and ancient question: that is, the use of rhetorical arguments that do not adhere to the truth for different purposes. Modern law, which arises from secularization, breaks the close link with truth and welcomes a skeptical and relativistic dimension. Freedom of expression is also affirmed as oppositional to constituted powers and critical towards every truth directly imposed by authority. The Internet world amplifies the distortions of information and communication but it is not necessary to adopt special rules: neither by entrusting the task of control to network operators, nor by independent authorities or special magistrates. The legal system already protects the truth, for example in the rules for journalists, and art. 21 Constitution does not seem to establish a general obligation of truth. Finally, the proposal to establish aletic rights is discussed.

Continua su PDF

Fascicolo 3|2018

Rotture e continuità nell'avvio della XVIII Legislatura

 


Leggi la procedura di valutazione.

Il gruppo di persone che ha promosso questo sito si propone di sollecitare il dibattito tra gli studiosi delle diverse discipline interessate alle ragioni del costituzionalismo, operando entro una prospettiva dichiarata. Il nostro 'punto di vista', le specifiche ragioni di politica culturale e la professione di metodo alla base di quest'iniziativa sono rese esplicite in due editoriali Le ragioni di una rivista nuova, di Gianni Ferrara e Le ragioni di un impegno nuovo, di Gaetano Azzariti... (continua)

 
ISSN: 2036-6744 | Costituzionalismo.it (Roma)