FASCICOLO 1 | 2019

24 APRILE 2019

Il valore del precedente antitrust nella dialettica tra giudici e «rete» delle Autorità

di Simona Piva

Specializzata alla SPISA - Università degli studi di Bologna

131648 battutePDF

ABSTRACT


ITA

L’applicazione del diritto antitrust evidenzia un punto di tensione tra l’indeterminatezza delle fattispecie normative, che consente adattamenti alle nuove situazioni di mercato, e l’esigenza di assicurare una ragionevole prevedibilità delle decisioni dell’Autorità indipendente che comminano sanzioni. La creazione di una rete di precedenti, elaborati in sinergia con la giurisprudenza, può essere la strada per conciliare la piena effettività della tutela della concorrenza con la garanzia della certezza del diritto e dell’affidamento.


EN

The application of competition law highlights a point of tension between the uncertainty of antitrust law provisions, suited to follow the market evolution, and the reasonable predictability of the independent Authority’s decisions, especially in case of sanctions. A network of precedents, developed in synergy with the Courts, may be the way to reconcile the full effectiveness of competition law with the rule of law and the protection of the legitimate expectations.

 

Sommario: 1. Il diritto antitrust: il problema della prevedibilità della norma concreta; 2. La posizione dell’AGCM nel sistema costituzionale; 3. Il “peso” del precedente; 4. Prospective overruling e cultura del precedente; 5. L’antitrust al tempo dei Big Data: la formazione «in rete» del precedente; 5.1. Il caso Facebook/WhatsApp; 5.2. AGCM vs WhatsApp; 5.3. Sviluppi in Germania e in Francia; 6. La rete delle Autorità e lo scambio delle esperienze.

Continua su PDF

Fascicolo 1|2019

Sovranismo o cosmopolitismo: una cattiva opposizione

 


Leggi la procedura di valutazione.

Il gruppo di persone che ha promosso questo sito si propone di sollecitare il dibattito tra gli studiosi delle diverse discipline interessate alle ragioni del costituzionalismo, operando entro una prospettiva dichiarata. Il nostro 'punto di vista', le specifiche ragioni di politica culturale e la professione di metodo alla base di quest'iniziativa sono rese esplicite in due editoriali Le ragioni di una rivista nuova, di Gianni Ferrara e Le ragioni di un impegno nuovo, di Gaetano Azzariti... (continua)

 
ISSN: 2036-6744 | Costituzionalismo.it (Roma)